I frenuli della bocca sono delle sottili parti di tessuto fibro-mucoso che congiungono labbra o lingua al pavimento orale (pavimento della bocca) o ai mascellari superiore ed inferiore (mascella e mandibola). Sono delle strutture che servono ad fissare le parti muscolari alle parti “fisse” per dare ancoraggio ma permetterne il movimento. Questa caratteristiche sono soddisfatte grazie alle loro consistenza elastica data dalle fibre collagene ed elastiche in essi contenute. A seconda della partenza disinguiamo quindi in frenulo labiale e frenulo linguale.

 

Frenulo linguale

Il frenulo linguale connette la parte inferiore della lingua al pavimento della bocca garantendone il movimento. A volte il frenulo della lingua è troppo corto e fibroso (duro) e non permette alla lingua di poter eseguire tutti i movimenti necessari alla deglutizione e fonazione. In questi casi è pertanto indicato eseguire una frenulectomia linguale, liberando così i movimenti dei muscoli della lingua. In caso di frenulo corto i primi segnali si possono diagnosticare grazie ai difetti di pronuncia di alcune lettere soprattutto la “R”. Un frenulo di adeguate dimensioni permette alla lingua di raggiungere il palato nella zona della papilla retro-incisale in maniera abbastanza agevole e senza dover chiudere troppo la bocca.

Nei neonati il frenulo linguale può essere talmente corto e fissato in posizione così anteriore da impedire completamente qualsiasi movimento linguale ed impedendo pertanto anche la nutrizione: si parla in questi casi di anchiloglossia. Molti bambini affetti da anchiloglossia non riescono ad alimentarsi nemmeno con il biberon e vanno incontro a denutrizione e disidratazione. Molti di quelli che riescono a mangiare soffrono di reflusso e rigurgito, per cui una mancata diagnosi dell’anchiloglossia porta ad interventi farmacologici inappropriati e interventi diagnostici o terapeutici molto più invasivi. Molti bambini inoltre non riescono ad alimentarsi con i solidi o non riescono a sviluppare adeguatamente il linguaggio. L’intervento tardivo porta molto spesso ad una compromissione della parola ed è necessario un lungo, ansiogeno e tormentoso intervento logopedico. Nei casi di anchiloglossia quindi l’intervento precoce è fondamentale per permettere ai neonati una corretta alimentazione e sviluppo in generale.

Frenulo labiale

I frenuli labiali connettono le labbra alle ossa mascellari dando ancoraggio. Normalmente la loro composizione fibro-elastica permette alle labbra un corretto movimento senza creare problemi fonatori o estetici.

Uno dei principali motivi per cui è indicata la correzione del frenulo labiale, è l’inserzione troppo bassa del frenulo labiale superiore che si interpone quindi ai due incisivi centrali superiori impedendo la chiusura dello spazio interdentale (diastema). In questi casi l’intervento chirurgico di frenulectomia permette la rimozione del tessuto fibro-mucoso in eccesso, riportando l’inserzione del frenulo alla parte più alta del mascellare superiore e permettendo quindi la chiusura del diastema che spesso avviene anche spontaneamente senza dover ricorrere ad interventi ortodontici.

La diagnosi precoce durante lo sviluppo delle ossa e dei denti dei bambini è quindi molto importante, per cercare di ridurre al minimo gli interventi necessari alla chiusura del diastema interincisivo.

icon