Lo sbiancamento dentale al giorno d’oggi è un argomento di forte attualità dal momento che le richieste estetiche del paziente sono sempre maggiori. Questo trattamento viene offerto in numerosi centri, spesso senza la necessaria consulenza da parte di figure professionali adeguatamente formate quali medici dentisti, igieniste, assistenti di profilassi dentali. Numerose sono inoltre le modalità proposte per effettuare questo tipo di prestazione (laser, lampada, gel,…). Questi fattori rischiano di creare problemi invece che benefici e/o di non ottenere il risultato desiderato dal paziente.

ODONTOIATRIA ESTETICA

E’ bene fare chiarezza sui tipi di trattamenti che possono essere proposti, distinguendo i casi puramente cosmetici da quelli che richiedono una più attenta valutazione. Si parla infatti di:
Odontoiatria cosmetica: lo sbiancamento è finalizzato alla personalizzazione del colore dei denti del paziente che richiede denti più bianchi ed al quale è stata diagnosticata correttamente la salute orale;
Odontoiatria estetica: il miglioramento del sorriso del paziente viene ottenuto, oltre che intervenendo sull’armonia e naturalezza delle forme e dei colori, anche curando i tessuti dentali e parodontali colpiti da eventuali malattie congenite, pigmentazioni, carie, malattia parodontale, trami.
Lo sbiancamento estetico è quindi una prestazione odontoiatrica che fa parte di un piano di trattamento più completo e ben più complesso, che ha come obiettivo finale il ripristino della salute del cavo orale del paziente migliorandone anche l’aspetto estetico.

SBIANCAMENTO DENTALE PRESSO LO STUDIO MB

Il nostro studio propone generalmente lo sbiancamento eseguito in tre fasi:

  • Diagnosi accurata della situazione clinica iniziale in cui si evidenziano eventuali controindicazioni al trattamento e malattie a carico dei tessuti duri e molli del cavo orale;
  • Sbiancamento alla poltrona utilizzando un gel ad alto potere sbiancante mantenuto in sede per 30-60 minuti a seconda delle esigenze;
  • Sbiancamento domiciliare effettuato dal paziente mediante l’uso di mascherine individuali confezionate su misura in laboratorio e di un gel ad una percentuale di agente sbiancante inferiore ma che agisce per un tempo notevolmente maggiore (esempio la notte durante il sonno).

E’ importante avvisare i pazienti che i migliori risultati vengono ottenuti abbinando i due tipi di trattamento appena illustrati ed effettuando controlli periodici.