La malattia parodontale propriamente detta comporta una perdita di osso attorno ai denti. Nei casi in cui questa perdita sia irreversibile e non rigenerabile, la prima fase della terapia è la levigatura radicolare assocaita a terapia farmacologica. Nei casi invece di tasche parodontali profonde (sopra i 4 mm) ma senza danni ossei, la terpia corretta è la terapia causale.

Lo scopo è di decontaminare le tasche parodontali presenti sia meccanicamente (rimuovendo lo sporco, placca, tartaro, batteri), sia farmacologicamente per eliminare i batteri che in maniera aggressiva sono penetrati all’interno della gengiva dal solco.

La malattia parodontale è infatti una infezione opportunista che crea uno squilibrio tra batteri “buoni” e batteri “cattivi”.

La levigatura radicolare

La levigatura radicolare è una procedura che consiste nella rimozione del cemento radicolare esposto contaminato da placca e batteri. Mediante l’utilizzo di curettes in acciaio medicale o titanio le radici dei denti vengono levigate fino a togliere il cemento e la dentina contaminata e/o cariata. La struttura porosa del cemento radicolare lascia così spazio alla parte sottostante: la dentina. Questa è decisamente più liscia in quanto non ha i pori molto irregolari che il cemento invece ha bisogno per far aderire le fibre del legamento parodontale (fibre che connettono il dente all’osso alveolare). Alla fine della levigatura manuale o meccanica con strumenti rotanti o ultrasonici (frese diamantate a grana ultrafine), l’ultimo passaggio prevede la lucidatura con paste diamantate o lucidanti e la disinfezione con collutorio antibatterico con clorexidina 0,5% nelle tasche parodontali.

Presso lo studio Medico Dentistico MB la levigatura radicolare dell’intera bocca viene levigata entro 24 ore associando poi una terapia farmacologica mirata per 7 giorni. Nei casi più complessi si consiglia di separare la bocca in due apputamenti ma distati al massimo di 1 giorno uno dall’altro: parte superiore e parte inferiore. La suddivisione in 4 parti (magari anche a distanza di 7 giorni) come avveniva in passato, presenta infatti vari svantaggi e per questo motivo la sconsigliamo.

icon