Le ricostruzioni estetiche in composito rappresentano un’opzione di riparazione dentale volta a migliorare condizioni permanenti di disagio estetico.

Questa tecnica di restauro dentale, molto utilizzata anche presso il nostro studio dentistico a Lugano, si avvale di materiale biocompatibile – assolutamente sicuro – e consente di risolvere disarmonie estetiche di varia natura, come il diastema dentale, fratture dentali o precedenti otturazioni dentali annerite.

Il principale vantaggio delle ricostruzioni dentali estetiche in composito risiede nella longevità e naturalezza del risultato.

Lo smalto dentale viene ricostruito seguendo la morfologia dentaria già esistente e, grazie alle caratteristiche del materiale utilizzato, è possibile ottenere cromie e forme totalmente personalizzate, quasi indistinguibili dal dente naturale ad occhio nudo.

Questo tipo di ricostruzione è particolarmente indicata per i settori frontali, permettendo di ottenere un elevato risultato a livello estetico e un indubbio miglioramento del sorriso con un trattamento relativamente semplice, veloce ed economico (una sola seduta).

MAteriali da ricostruzione

Come per le otturazioni, anche le ricostruzioni estetiche vengono eseguite utilizzando il composito.

Questo materiale infatti – soprattutto quelli di ultima generazione – hanno delle caratteristiche chimico-ficiche che ci permettono di ottenere risultati ottiamli dal punto di vista della durata e dell’estetica.

Fasi operative delle ricostuzioni ESTETICHE

Prima di procedere con la ricostruzione estetica in composito è necessario fare una progettazione estetica e decidere in anticipo la forma ed il colore dei denti da ricostruire. Nei casi più complessi questa procedura viene studiata con il laboratorio odontotecnico che ci fornisce una dima in silicone da seguire per ricreare la forma.

Una volta ultimata la progettazione, il dente da ricostruire viene come sempre isolato dal resto della bocca con una diga di gomma. Questo procedimento è essenziale per un eseguire un restauro duraturo. I vantaggio sono stati elencati nella pagina delle otturazioni in composito.

Il dente viene se necessario limato con delle frese diamantate (a seconda della forma iniziale e finale desiderata) e del tessuto conivolto dal problema (frattura, forma o colore da modificare). In seguito la zona della ricostruzione viene sabbiata, mordenzata e trattata con un adesivo che farà da collante per il materiale composito da ricostruzione. Questo verrà stratificato con delle masse di colore diverso opache o translucide aggiungendo dove necessario dei supercolori per ricreare una naturalezza cromatica simile ai denti adiacenti.

A ricostruzione ultimata la diga viene rimossa, si esegue un controllo dell’occlusione e dei movimenti mandibolari per verificare che siano corretti e non ci siano delle inferferenze ed infine i margini vengono rifiniti, gommati e lucidati.

NB: denti con ricostruzioni molto estese e con pareti  residue esigue hanno un’alta probabilità di frattura. In questi casi è consigliata la loro protezione con corone o faccette.

icon