Denti del giudizio

I denti del giudizio – più appropriatamente chiamati terzi molari – sono gli ultimi denti a formarsi ed a crescere nella nostra bocca. Nell’evoluzione della specie la bocca dell’uomo è diventata sempre più piccola, per questo motivo i denti del giudizio nella maggior parte della popolazione non hanno lo spazio sufficiente per poter crescere in maniera corretta e per rimanere sani. Se la gengiva li ricopre troppo infatti, i denti non possono essere adeguatamente puliti provocando un accumulo di placca, tartaro batteri, residui alimentari che creano molto spesso problemi quali infezioni, dolori, carie, eccetera.
Per questo motivo al giorno d’oggi l’estrazione dei denti del giudizio è una pratica che viene eseguita sempre più frequentemente a partire dalla giovane erà, quando l’intervento chirurgico è più semplice (osso più morbido, radici non completamente formate).

A che età togliere i denti del giudizio

L’estrazione dei denti del giudizio viene eseguita sia nei giovani per evitare problemi futuri (estrazioni preventive), sia negli adulti quando questi hanno già sviluppato dei problemi (estrazioni per patologia in atto).

Nei ragazzi l’età ideale per togliere i denti del giudizio è diversa tra i denti superiori e inferiori. I denti del giudizio inferiori vanno idealmente tolti tra i 15 e i 18 anni, quando le loro radici non sono completamente formate in modo da essere più lontani dal nervo alveolare inferiore che decorre all’interno della mandibola. I denti del giudizio superiori invece hanno normalmente delle radici di forma più favorevole e l’osso che le circonda è più morbido. Per questo motivo preferiamo attendere verso i 18-24 anni, quando la loro eruzione e formazione sono complete per facilitare l’estrazione.

L’iter è di monitorare la loro forma e posizione nel tempo (ogni 6-12 mesi) ed attendere il momento ideale considerando, forma, posizione, sviluppo radicolare.

Fasi operative dell'estrazione dei denti del giudizio

Presso lo Studio Medico Dentistico MB di Lugano esguiamo le estrazioni dei denti del giudizio e tutta la chirurgia nella nostra sala operatoria dedicata. Questo per ridurre al minimo il rischio di contaminazione del campo operatorio e per avere un unico protocollo operativo.

Le estrazioni dei denti del giudizio vengono sempre eseguiti con anestesia locale alla quale possiamo aggiungere se desiderato e/o necessario anche l’ansiolisi endovenosa, la sedazione cosciente endovenosa oppure l’anestesia generale.

Dopo aver eseguito il lembo di accesso, il dente viene lussato con leve e pinze apposite e se necessario separato in più parti. Una volta rimossi tutti i frammenti di dente e radici, l’alveolo viene abbondantemente lavato con soluzione fisiologica. Infine vengono messi dei punti di sutura per stabilizzare la gengiva ed il coagulo di sangue che andranno rimossi a distanza di 7-14 giorni.

icon